Simplenetworks - RomagnaBanca Credito Cooperativo

Un Hub digitale per l'Industria 4.0

Storie del territorio: Simplenetworks

Novità |  Privati |  Imprese | 

Intuizione, creatività, passione ma anche tecnologia, competenza, metodo: sono questi i punti di forza di Simplenetworks, una Digital Agency capace di offrire alle aziende servizi e soluzioni attraverso lo sviluppo di progetti legati a piattaforme cloud, siti web, portali e-commerce. Una società pensata e voluta nel 2010 da tre giovani ingegneri informatici che, con coraggio e molta determinazione, hanno scelto di investire sul loro background universitario ma anche sui loro sogni e sulle loro aspirazioni.
Ne parliamo con Nicola Calisesi, uno dei tre fondatori.

 


Calisesi, quando è nata l’idea della società?
Eravamo tre giovani studenti universitari di Ingegneria Informatica. Grandi sogni, grandi speranze ma anche una grande voglia di realizzare e rendere concreta la nostra energia fatta di idee, progetti, obiettivi. E così, insieme a Marco Ramilli e Stefano Bianchini abbiamo iniziato a scrivere la prima pagina del nostro percorso professionale.
Nel 2008 è nato “Saladino”, un progetto di tavolo multimediale, grazie al quale abbiamo vinto due ban di (Spinner e We Techoff) che ci hanno permesso
di avere un piccolo aiuto per intraprendere l’attività. Poi, nel 2010, la nascita di Simplenetworks, azienda che oggi conta ben venti elementi, con una sede operativa situata a Santarcangelo (sito web:www.simplenetworks.it)

 


C’è stato un momento particolarmente rilevante?

Il punto di svolta è stato nell’estate del 2014, quando oltre allo sviluppo software, abbiamo deciso di aprirci al mercato web: siti web, portali ecommerce e campagne di marketing. Questo cambiamento ha portato nuove figure in azienda e soprattutto nuove competenze che ci hanno permesso di migliorare sensibilmente i nostri progetti dal punto di vista del design e dell’usabilità. Abbiamo aggiunto il design alla nostre competenze tecniche ed ancora oggi questa capacità è il nostro marchio di fabbrica.

 


Quali sono i vostri principali interlocutori?

Il nostro lavoro si svolge prevalentemente con aziende del territorio romagnolo ma anche con realtà fuori regione. Ricopro il ruolo di vice presidente vicario del Gruppo Giovani di Confindustria Romagna, che mi permette di avere un contatto diretto con molte imprese del territorio sia per fare network sia per condividere informazioni e buone pratiche. Fino adesso il nostro canale di vendita principale è stato il passaparola, ma la struttura aziendale e la nostra volontà di crescita, ci sta portando verso la creazione di un team commerciale.

 


La vostra attività su quali aspetti si concentra?
Il nostro fatturato deriva per il 50% dallo sviluppo di progetti custom per il cliente, creazione di software pensati ad hoc, applicazioni mobile che possano soddisfare particolari esigenze lavorative. Ci stiamo specializzando nel settore dell’industria 4.0: un nostro punto di forza dove mettiamo a punto tecnologie che possano essere inserite nella linea produttiva del cliente. L’altro 50% del fatturato deriva dai servizi internet, web marketing, siti, portali, soluzioni e-commerce, social network.

 


Progetti futuri?
Stiamo cercando di realizzare, nel territorio riminese, un network di aziende del settore per creare un hub tecnologico che permetta alle aziende che sviluppano innovazione digitale di creare un rapporto sinergico in grado di far crescere competenze e servizi.