Fondo Energia 2.0 - RomagnaBanca Credito Cooperativo

Riapertura Fondo Energia: presentazione domande dal 13 settembre al 15 novembre 2021

Bando per il finanziamento alle imprese dell'Emilia Romagna che vogliono puntare sullo sviluppo sostenibile

Novità |  Imprese | 

ENERGIA è un fondo rotativo di finanza agevolata a compartecipazione privata, pensato per il sostegno di interventi di green economy a favore di imprese di qualsiasi dimensione e società ESCo (Energy Service Company)

Il Fondo multiscopo, che fa parte delle opportunità di crescita nell’ambito della low carbon economy avviate dal Por Fesr 2014-2020, sostiene gli interventi di green economy, volti a favorire i processi di efficientamento energetico nelle imprese e l’autoproduzione di energia da fonti rinnovabili al fine di aumentarne la competitività.

Finanzia progetti attraverso la concessione di mutui di importo fino a € 750.000, durata massima 96 mesi, a tasso zero per il 70% dell’importo ammesso. 

I progetti agevolabili sono quelli volti a:

  • migliorare l’efficienza energetica ed ridurre i gas climalteranti;
  • produzione di energia da fonti rinnovabili, esclusivamente per autoconsumo, nonché gli impianti di cogenerazione ad alto rendimento, ai sensi della Direttiva 2012/27/UE del Parlamento Europeo e del Consiglio.

Imprese e Società ESCo (Energy Service Company) destinatarie del contributo devono rispettare le seguenti caratteristiche:

  • essere iscritte al Registro Imprese
  • la localizzazione produttiva in cui si realizza l'investimento deve trovarsi in Emilia-Romagna (nel caso in cui la domanda sia presentata da una ESCo la localizzazione produttiva deve essere quella dell'impresa cliente);
  • essere attive alla data di presentazione della domanda;
  • classificazione (ATECO 2007) dell'attività economica principale compresa nelle sezioni B,C, D, E, F, G, H, I, J, L, M, N, P, Q, R, S.

Le imprese non dovranno risultare “Imprese in difficoltà” ai sensi della definizione di cui agli Orientamenti comunitari sugli aiuti di stato per il salvataggio e la ristrutturazione di imprese in difficoltà.

Il Fondo concede, inoltre, un CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO, che copre le spese tecniche sostenute per la diagnosi energetica, e/o lo studio di fattibilità, e/o la preparazione del progetto di investimento.
L’importo massimo del contributo non potrà superare il 12,5% della quota pubblica di finanziamento ammesso e verrà erogato dopo la rendicontazione finale del progetto.

La domanda può essere presentata, nel periodo di apertura dello sportello, attraverso modalità online con firma digitale.  

Tutte le domande protocollate verranno istruite, ovviamente le prime pratiche presentate avranno maggiori possibilità di trovare disponibilità fondi. In caso di esaurimento dei fondi disponibili, le domande verranno protocollate con riserva ed entreranno in una graduatoria che verrà progressivamente evasa all'ottenimento di nuove risorse.

 

RomagnaBanca ha dato la propria adesione all'accordo tramitato dalla Federazione Emilia Romagna promuovendo condizioni agevolate per finanziare il restante 30% del progetto.

Per i dettagli informativi dell'operazione e consulenza nella presentazione di domanda di partecipazione al bando i nostri consulenti sono a disposizione in Filiale.

 

 

Documenti scaricabili