Imprese    

Contributi a fondo perduto per gli investimenti produttivi - apertura mini finestra 2020

Approvato dalla Regione Emilia Romagna un bando per accedere a contributi a fondo perduto erogati con un sistema di controgaranzie offerte dal Fondo Eu.Re.CA

La Regione Emilia Romagna ha approvato un bando per il sostegno agli investimenti delle imprese rientranti nel settore delle attività ricettive e turistico/ricreative, che intende favorire ed incentivare l'insediamento e/o lo sviluppo delle stesse tramite il finanziamento con contributi a fondo perduto di interventi di riqualificazione, ristrutturazione, ammodernamento e rinnovo delle attrezzature delle seguenti tipologie di strutture:

  • alberghi
  • stabilimenti e strutture balneari
  • stabilimenti termali
  • locali di pubblico intrattenimento
  • strutture ricettive all'aria aperta 

Gli investimenti inerenti il bando devono avere una dimensione minima di 100.000€ (iva esclusa) per quanto riguarda strutture alberghiere, ricettive all'aperta e stabilimenti termali e di 80.000€ (iva esclusa) per stabilimenti e strutture balneari e locali di pubblico intrattenimento.

Le spese ammissibili al bando possono essere così riassunte:

  • per opere edili, murarie ed impiantistiche
  • per l'acquisto di macchinari, attrezzature, impianti opzionali, finiture ed arredi
  • per l'acquisto di dotazioni informatiche, hardware, software e relative licenze d'uso, servizi di cloud computing, per la realizzazione di siti per l'e-commerce
  • per l'acquisto o allestimento di mezzi di trasporto per i quali la normativa vigente non richieda l'obbligo di targa ai fini della circolazione (es. biciclette, ..)
  • per l'acquisto di servizi di consulenza strettamente connessi alla realizzazione dei progetti, comprese le spese relative alle attività di progettazione, direzione lavori e collaudi, e/o necessari per la presentazione delle domande. Tali spese sono ammesse nella misura massima del 10% della somma delle voci di spesa a, b, c, d.

PRIMA FINESTRA per la presentazione delle domande: dalle ore 10 del 17 luglio alle ore 13 del 13 agosto, 2019.

SECONDA FINESTRA: dalle ore 10 del 15 ottobre alle ore 13 del 31 dicembre 2019.

Con determinazione n.22998 del 12 dicembre 2019 la Regione Emilia Romagna ha riaperto una "mini finestra" per ulteriori 20 domande da presentarsi nel seguente periodo temporale:

TERZA FINESTRA: dalle ore 10 del 7 gennaio alle ore 13 del 31 gennaio 2020.

Le prime due finestre, di cui l'ultima in scadenza al 31/12/2019 hanno infatti già raggiunto massimo di domande presentabili con un avanzo di fondo di circa 1.485.000 euro, sufficiente appunto per una ipotesi di ulteriori 20 progetti finanziabili.

Rimane invariata la disposizione che prevede di anticipare, secondo il principio di prudenza ed efficienza amministrativa, la chiusura della finestra, qualora venissero trasmesse tutte le domande prima del 31 gennaio 2019.

 

Per approfondimenti clicca qui